Benefici delle trazioni alla sbarra (Pull-Up)

125
trazioni alla sbarra benefici

Le trazioni alla sbarra sono note ai più con il nome di “Pull-up“. Benché quest’attività sia una delle più temute nelle palestre di tutto il mondo, c’è da dire che la sua efficacia sull’organismo umano è più che evidente, sotto diversi punti di vista.

Certamente si tratta di un’attività non semplice da eseguire, soprattutto per chi è al primo approccio, ma non per questo sconsigliata o non adatta a particolari fasce di persone.

A tal proposito, ad esempio, molto spesso si pensa che le trazioni alla sbarra siano fatte solo per gli uomini, ma si tratta di un grave errore: è infatti interessante sapere che alcune donne allenate, infatti, detengono dei record mondiali.

È il caso di Eva Clarke, atleta professionista che detiene il maggior numero di trazioni in 24 ore: ben 3737.
Oltre a rappresentare una grande opportunità di allenamento per uomini e donne appassionati di sport, quindi, le trazioni alla sbarra offrono anche numerosi vantaggi per chi le pratica.

Ecco, dunque, tutto ciò che c’è da sapere in merito ai benefici delle trazioni alla sbarra.

Trazioni alla sbarra: quali benefici?

I personal trainer che inseriscono le trazioni alla sbarra – ritenute una delle attività più difficili da chi pratica sport – nei programmi di allenamento non hanno il desiderio di vedere i propri assistiti in difficoltà, come molti, ironicamente, suppongono.

In realtà, infatti, le trazioni alla sbarra offrono un numero consistente di benefici di natura sia fisica che mentale. È bene dunque approfondire l’argomento e comprendere quali sono i benefici delle trazioni alla sbarra.

Coinvolgimento di numerosi gruppi muscolari

Tra i benefici delle trazioni alla sbarra ce n’è uno particolarmente degno di interesse. Com’è facile supporre, infatti, le trazioni alla sbarra coinvolgono attivamente un numero molto elevato di muscoli, non solo quelli delle braccia.

Sebbene i bicipiti e i tricipiti siano i muscoli trainanti nel caso delle trazioni alla sbarra, infatti, non bisogna dimenticare che anche gli addominali vengano adeguatamente allenati. Il sollevamento dell’intero organismo umano, infatti, richiede senza dubbio una contrazione da parte dei muscoli del torace, che dunque possono godere dei benefici delle trazioni alla sbarra.

Questo discorso, chiaramente, può essere esteso anche ad altri gruppi muscolari, tra cui dorsali e glutei, solo per citarne un paio. La ragione di ciò è evidente: il movimento che viene eseguito con le trazioni alla sbarra fa sì che la forza di gravità agisca su tutti i muscoli, i quali devono rispondere per mantenere il corpo umano sollevato.

Proprio questa particolare caratteristica, infatti, è quella che determina l’elevata efficacia dei programmi di allenamento basati sulle trazioni alla sbarra, i cui benefici sono riscontrabili già dopo le primissime sessioni di allenamento.

Leggi anche: “Muscoli coinvolti nelle trazioni alla sbarra

Allenamento completo

Un errore che spesso si commette quando si immaginano i benefici delle trazioni alla sbarra è pensare che queste rappresentino esclusivamente un allenamento di potenza. In realtà la situazione è ben diversa: questo tipo di attività, infatti, funge sia da allenamento di potenza che da attività cardio.

La parte “di potenza” viene esplicata soprattutto a carico dei gruppi muscolari di cui si accennava in precedenza, poiché essi sono quelli attivamente coinvolti nei cicli di contrazione e rilassamento.

Della parte “cardio“, invece, ne giova tutto l’organismo. Ciò è possibile perché lo sforzo che viene eseguito favorisce la dilatazione dei vasi sanguigni di tutto il corpo umano, spingendo il cuore a pompare il sangue più velocemente per ossigenare i tessuti.

Ciò rende, quindi, le trazioni alla sbarra uno degli allenamenti più completi attualmente noti. Non a caso, esistono dei programmi di allenamento che prevedono esclusivamente l’esecuzione di trazioni alla sbarra, con benefici a carico dell’intero organismo.

Leggi anche: “Come iniziare a fare le trazioni alla sbarra

Un’attività versatile

Diversi studi accademici (tra cui questo studio pubblicato nel 2018) si sono concentrati sui differenti effetti attribuibili a numerose variabili di trazioni alla sbarra.

Ciò che è emerso da queste ricerche è che l’esecuzione di movimenti diversi, sempre nell’ambito delle trazioni alla sbarra, offre benefici differenti a seconda dell’area che viene allenata.

Questo si traduce in una importante e notevole versatilità dell’allenamento alla sbarrabeneficio non trascurabile se si vuole concentrare l’allenamento su un particolare muscolo piuttosto che su un altro.

Molte delle varianti delle trazioni alla sbarra, ad esempio, sono pensate per coinvolgere più attivamente i muscoli delle gambe, che vengono naturalmente “trascurati” dalle trazioni alla sbarra.

Questi esercizi differenti rispetto alle trazioni alla sbarra tradizionali, ad esempio, sono pensati per rafforzare i polpacci e i quadricipiti, e consistono semplicemente nel coordinare la trazione delle braccia con il piegamento delle ginocchia.

Una variazione di piccola entità come quella in questione, secondo numerosi studi accademici, può avere un effetto straordinario sull’organismo umano, amplificando notevolmente i benefici delle trazioni alla sbarra.

In aggiunta, è bene sapere che vi sono delle varianti semplificate: con queste, è possibile ottenere quasi tutti i vantaggi delle trazioni alla sbarra, rendendo però il movimento adatto a principianti.

Annuncio sponsorizzato:

Conclusioni

Le trazioni alla sbarra, i cui benefici sono stati ampiamente descritti nei paragrafi precedenti, rappresentano dunque un’ottima opportunità per chi vuole migliorare sia i propri muscoli che l’apparato cardio-circolatorio.

Prima di procedere con l’allenamento, tuttavia, si consiglia caldamente di consultare uno specialista, con l’obiettivo di verificare l’idoneità dei propri muscoli e delle proprie articolazioni. In questo modo, infatti, è possibile scongiurare traumi e dolori dovuti all’esercizio.

Potrebbe interessarti:

Ricevi novità, sconti ed offerte in anteprima!