Come funziona e come si usa lo scaldabiberon?

171
scaldabiberon come funziona come si usa
Come funziona lo scaldabiberon e come si usa?

Come funziona lo scaldabiberon? Non è una domanda scontata, dal momento che molte neomamme nutrono dubbi in merito. Se fate parte di questo folto gruppo, continuate a leggere.

Come funziona lo scaldabiberon?

L’alimentazione avviene tramite corrente o batterie: alcuni modelli prevedono l’utilizzo di acqua, mentre altri no, ma si tratta di opzioni lanciate recentemente e ancora non molto diffuse.

Annuncio sponsorizzato:

Come si usa lo scaldabiberon?

Prima dell’accensione, mettete la bottiglia nel vano (riempita di latte), se prevista aggiungete l’acqua e azionate; all’inizio di questa fase potete impostare temperatura e tempi.

Fate riscaldare, attendete il segnale di arresto e versate una goccia di cibo sulla mano: se non brucia, potete dare da mangiare al bambino.

Leggete anche:

Domande frequenti

Dopo avervi mostrato come si usa lo scaldabiberon, vogliamo offrire dei chiarimenti su alcuni quesiti posti da molti genitori.

Nello scaldabiberon ci vuole l’acqua?

Nella maggior parte dei modelli sì, pur con quantità ridotte rispetto al passato. Oltre a questi prodotti, troverete opzioni senza acqua, perfette per i viaggi.

Dove mettere l’acqua nello scaldabiberon?

Vi basterà riempire di fluido il vano in cui scalderete il biberon, una volta inserito quest’ultimo.

Quanta acqua mettere nello scaldabiberon?

Ogni modello prevede dosaggi differenti: date un’occhiata alle istruzioni.

Come si pulisce lo scaldabiberon?

Eseguite l’operazione a macchinario spento, con la spina staccata e completamente raffreddato, senza usare detergenti, solventi o altre sostanze incompatibili con l’attrezzatura.
Togliete l’acqua, pulite con un panno umido e asciugate. Vi invitiamo a non metterlo in lavastoviglie: potreste rovinarlo.

Come si decalcifica lo scaldabiberon?

I produttori raccomandano l’impiego di una soluzione di acqua e aceto (o acido citrico), in rapporto 2:1, da lasciare agire nel vano almeno per una decina di minuti.
Alcuni modelli prevedono l’accensione per scaldare la mistura, altri l’utilizzo a freddo e un successivo risciacquo. Per conoscere modalità e decalcificanti compatibili leggete il manuale.

Cosa fare quando lo scaldabiberon non funziona?

Se il macchinario non riesce a scaldare il latte, non si accende o non parte, contattate il servizio clienti per richiedere una riparazione o una sostituzione, se il prodotto è in garanzia e sussistono le condizioni.

Annuncio sponsorizzato:

Conclusioni

L’utilizzo dello scaldabiberon vi permetterà di tenere caldo il latte per vostro figlio: vi consigliamo di seguire le istruzioni, per garantire la massima sicurezza alimentare.

Potrebbero interessarvi:

Annuncio sponsorizzato:
Salute Moderna è un sito web che si occupa di recensire e dare opinioni su prodotti per la salute, la bellezza ed il benessere di corpo e mente. Nel nostro sito potete trovare moltissime guide all'acquisto ed articoli informativi su integratori, superfood, cosmetici, medicali, articoli sportivi e baby care.